Home Cronaca Cronaca Bolzano

Donna pakistana morta a Versciaco, marito in stato di fermo

0
CONDIVIDI
Donna pakistana morta a Versciaco, marito in stato di fermo

L’uomo si è chiuso nel silenzio e non ha dato spiegazione di ciò che è avvenuto

C’è una svolta nelle indagini sulla giovane donna pakistana trovata morta ieri nel suo appartamento a Versciaco, in Alto Adige.

Dopo una notte d’interrogatorio, in caserma, è stato disposto il fermo del marito, Z.M., pakistano di 38 anni, che non ha fornito ai magistrati e agli investigatori un’effettiva spiegazione di ciò che era accaduto alla coniuge.

L’uomo, davanti alle contestazioni degli inquirenti, si è chiuso in un assoluto silenzio.

A questo punto i sostituti procuratori intervenuti, considerati i gravi indizi a carico dell’indagato per il delitto di omicidio pluriaggravato e valutato altresì grave e concreto il pericolo di fuga, hanno disposto con decreto il fermo d’indiziato di delitto, immediatamente eseguito dai Carabinieri.

Sarà comunque l’autopsia a fugare i dubbi sulla morte della donna, che viveva con il suo convivente in un appartamento in via Anger.

L’allarme Ieri mattina verso le ore 11 una persona di cui non si conosce l’identità, ha dato l’allarme.

Sul posto sono intervenuti il soccorso sanitario e i carabinieri. La donna è stata ritrovata riversa sul letto. Non erano presenti tracce di sangue e da una prima indagine medica la donna sarebbe morta per asfissia.

La donna era in avanzato stato di gravidanza. Così alla sua morte si aggiunge anche la morte del bambino che avrebbe dato alla luce fra poche settimane.